C’è posto per tutti…

http://www.agi.it/genova/notizie/201108021906-cro-rt10241-pedofilia_don_seppia_in_carcere_e_diventato_bibliotecario

PEDOFILIA: DON SEPPIA IN CARCERE E’ DIVENTATO BIBLIOTECARIO

19:06 02 AGO 2011

(AGI) – genova, 2 ago. – Dopo quasi tre mesi di cella, don Riccardo Seppia, il parroco genovese accusato di pedofilia, e’ diventato il bibliotecario della casa circondariale di Sanremo, dove e’ rinchiuso nella sezione dei “sex offenders”, i “predatori sessuali”. E’ un lavoro limitato nel tempo, lo svolge nell’ora d’aria. E’ cosi’ che trascorre il tempo il sacerdote la cui doppia vita ha gettato nello sconforto i suoi parrocchiani dello “Spirito Santo” di Sestri Ponente e l’intera comunita’ cristiana genovese. Per il resto, secondo quanto si apprende in ambienti vicini al prete, sta trascorrendo una detenzione “tranquilla”. L’ex parroco ha recentemente rinunciato a comparire in un incidente probatorio che lo avrebbe messo a confronto con il chierichetto quindicenne verso cui e’ accusato di avere rivolto le sue attenzioni. Insieme a lui avrebbe dovuto presentarsi il suo amico e presunto complice, l’ex seminarista Emanuele Alfano, rinchiuso nel carcere di Marassi. Pure lui non si e’ presentato, ma perche’ afflitto da una flebite pare molto grave. Gli incidenti probatori sono slittati a settembre e dovrebbero essere gli atti conclusivi dell’inchiesta prima della sua chiusura e della richiesta di giudizio. Don Riccardo Seppia e’ attualmente accusato di tentata violenza sessuale su minore, tentata induzione alla prostituzione minorile e offerta di stupefacenti. (AGI) Ge1/Vic